24-08-2017

VanDrie Group innova la propria politica di Imprenditoria Socialmente Responsabile

Dal 2006, il VanDrie Group pubblica regolarmente i risultati dell’Imprenditoria Socialmente Responsabile. Dieci anni dopo, questa politica è solidamente integrata. Tuttavia, il leader del mercato mondiale della carne di vitello, dei mangimi (per vitelli) e delle pelli di vitello non si ferma qui. Il VanDrie Group si dedica all’innovazione della politica per l’Imprenditoria Socialmente Responsabile.


Henny Swinkels, Direttore Affari Generali del VanDrie Group, spiega: “In tutte le nostre azioni ci prendiamo cura dei dipendenti, della sicurezza degli alimenti, del benessere degli animali e dell’ambiente. Guardiamo oltre il futuro immediato. La nostra azienda si prefigge l’obiettivo di operare sempre in modo sostenibile. Questo significa ad esempio che la crescita economica va di pari passo con la nostra attenzione per i dipendenti e la cura per i vitelli, nonché con il nostro impegno per un uso efficiente delle materie prime. Questo contraddistingue l’impresa familiare ed è alla base della nostra imprenditoria futura.” 

Continua: “Il VanDrie Group è un’organizzazione in movimento. Un apprendimento continuo ed uno sviluppo costante sono fondamentali per rimanere al passo con i cambiamenti nell’ambiente circostante. Osserviamo che i consumatori dell’Europa occidentale consumano meno carne ed hanno un atteggiamento più critico riguardo ai metodi di produzione. Dall’altro lato, in altre aree del mondo, la domanda di carne è in aumento. Come si può mantenere l’equilibrio? Come possiamo mantenere la “licenza di produzione” in Olanda? Sono queste le domande a cui dobbiamo rispondere.”

Il VanDrie Group intende rispondere a queste domande coinvolgendo attivamente nella sua politica gli stakeholder (tutti coloro che detengono un interesse nel funzionamento dell’organizzazione). Abbiamo iniziato a giugno di quest’anno, con l’organizzazione di un VanDrie Dialoog. A questo “dialogo” ha partecipato un gruppo molto vario di stakeholder: dagli enti di controllo agli allevatori di vitelli. Erano presenti fra l’altro i rappresentanti dell’Ente per la Protezione degli Animali, dell’Università di Utrecht, e degli enti NVWA (Netherlands Food and Consumer Product Safety Authority), Nevedi e COV, oltre ai dipendenti dell'azienda stessa. Il VanDrie Dialoog aveva lo scopo di definire le sfide cruciali per il VanDrie Group: la riduzione dell’uso di antibiotici, il processo di utilizzazione dei fertilizzanti e la commercializzazione di prodotti ibridi. 

Henny Swinkels: “Quanto emerso dal VanDrie dialogo ci permette di andare avanti. I nostri stakeholders hanno un approccio critico, ma sono consapevoli dell’importanza della nostra azienda. Per noi è importante collaborare e creare delle basi solide per i cambiamenti. Pertanto, la partecipazione attiva degli stakeholders farà parte della nostra strategia di Imprenditoria Socialmente Responsabile.”



  • This site uses cookies
  • Hide this notification